home page   |  Risultati della ricerca
 
Ricerca Avanzata » Acqua cotta
categoria:  Cucina antica
Prodotto Composizione Processo Aziende
Regioni: Piemonte,Valle d'Aosta,Lombardia,Trentino-Alto-Adige,Trentino-Alto-Adige,Veneto,Friuli-Venezia Giulia,Liguria,Emilia-Romagna,Toscana,Umbria,Marche,Lazio,Abruzzo,Molise,Campania,Puglia,Basilicata,Calabria,Sicilia,Sardegna,

ASPETTO DEL PRODOTTO

L'acqua cotta, moderno piatto della gastronomia toscana e laziale, ha radici che affondano addirittura nella cucina etrusca e ha qualche parentela con le diverse tipologie di zuppe che in tutte le regioni italiane costituivano il cibo dei poveri.
Si trattava di un piatto a base di verdure e pane duro, eventualmente insaporito con formaggio grattugiato, consumato preferibilmente caldo, ma anche freddo.
La preparazione prevedeva la cottura di cipolle tagliate a fette con un poco di olio e quindi l'aggiunta di sedano tagliato a pezzetti. Una volta cotti e amalgamati questi ingredienti, vi si aggiungevano bietole tagliate grossolanamente e acqua in abbondanza.
Una volta cotta, questa minestra di verdura veniva trasferita ancora bollente su fette di pane duro stratificate entro una zuppiera.
Dopo una sosta più o meno lunga, tale comunque da rammollire il pane, l'acqua cotta veniva trasferita nelle ciotole e consumata dopo essere stata spolverata con formaggio grattugiato, se disponibile.

INGREDIENTI

Pane duro
Cipolla
Olio di oliva
Bietole
Sedano
Formaggio stagionato

FASI DI PROCESSO

Tagliare la cipolla a fette
Tagliare il sedano a pezzettini
Tagliare grossolanamente le bietole
Tagliare il pane duro a fette
Cuocere la cipolla con un poco d'olio
Aggiungere il sedano
Continuare la cottura fino ad amalgama
Unire le bietole e l'acqua
Cuocere
Disporre il pane a strati in una zuppiera
Versare la minestra vegetale
Lasciare a riposo fino a rammollimento del pane
Servire cosparso di formaggio