home page   |  Risultati della ricerca
 
Ricerca Avanzata » Bovino di Razza Modenese
categoria:  Specie e Razze Animali
Prodotto Composizione Processo Aziende
Foto: CNR
Regioni: Emilia-Romagna,

Presidi
Slow Food,

PRESENTAZIONE

La Bianca Modenese è un animale dalla duplice attitudine che, in passato, oltre ad essere destinata alla produzione di latte e carne, costituiva anche un valido aiuto nel lavoro dei campi. L'opinione più comune è che derivi da bovini dal mantello fromentino, simili alla Rossa Reggiana, incrociati a più riprese con bovini grigi di tipo Podolico. I documenti testimoniano una prima consistente presenza della Bianca nella zona di Carpi, in provincia di Modena da cui, poi, si è estesa progressivamente alle zone vicine: Provincie di Bologna, Reggio Emilia, Mantova. Negli anni '50 il numero dei capi di Razza Bianca Modenese superava le 140.000 unità rispetto ai 650 atuali, con evidente rischio di estinzione.

Il maschio è alto 155 cm al garrese per un peso di 1000-1100 kg, mentre la femmina è alta 145 cm al garrese per un peso di 600-700 kg.

(Fonte: Slow Food, L'Italia dei Presidi)

PARTI UTILIZZATE

Carni e latte

UTILIZZAZIONI

La Bianca Modenese produce un latte particolarmente adatto alla trasformazione in Parmigiano Reggiano e alla caseificazione in genere. Questo è dovuto al rapporto ottimale fra tenore di grasso e proteine, e dove la frazione k delle caseine, che favorisce una coagulazione rapida e più resistente del latte, è presente in quantità elevate. Questa razza, inoltre, ha mantenuto un patrimonio genetico che consente discreti tempi di accrescimento e buona resa al macello. Le sue carni sono sapide e ben marezzate di grasso, adatte a cotture veloci.