home page   |  Risultati della ricerca
 
Ricerca Avanzata » Anguilla dei laghi della Tuscia
categoria:  Prodotti Ittici
Prodotto Composizione Processo Aziende
Regioni: Lazio,

Presidi
Slow Food,

DENOMINAZIONE LATINA

Anguilla varietà dei laghi della Tuscia

DENOMINAZIONI REGIONALI
  • Abruzzo: Anguella, Anguilla.
  • Calabria: Angidda, Capituni
  • Campania: Anguilla, Cuzzutella, Storta campagnola, Appezzuta; Capitone (le grosse); Pullastrella, Sementara (le giovani).
  • Friuli-Venezia Giulia: Anguilla, Anzile, Bisatt, Bisàto, Burattèl; Cedioli, Cirioli (le giovani).
  • Lazio: Anguilla, Capitone, Ciriòla, Fiumarola
  • Liguria: Anghilla, Anghilla de màa, Anghi d'acqua, Anghi d'acqua douse, Anghi d'acqua sa, Anghi d'acqua de mà.
  • Marche: Anguella, Anguilla, Bisciatto; Capillari (il novellame).
  • Puglia: Anguilla, Angarone, Cacchiastrella, Capomazzo, Anciddi, Capetune, Capitone, Anguilla mareteca; Majateca (sessualmente matura); Pantanina (non matura).
  • Sardegna: Anguidda, Anguidda, grossa, Anguidduna, Ambidda, Ambidduna, Anghira, Filotrotta, Zingorra, Zuncurrunu.
  • Sicilia: Ancidda, Ancidda de sciùmmi, Ancinna, Anchidda, Anghidda, Angioda, Anguidda, Capitune, Magliola, Marcagghiuni.
  • Toscana: Anguilla; Cannaiola (le giovani); Cieche (il novellame)
  • Veneto: Anguila, Anguilla avocati, Bisat, Bisàto femenal (matura), Bisàto marin (non matura), Testoni; Buratèli, Capillari, Cedioli (le giovani).
       
CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE

Corpo serpentiforme, subcilindrico, nella parte anteriore che si comprime in senso laterale nella parte posteriore.
Capo subconico, in alcuni individui più largo e appiattito. Muso alquanto appiattito nella parte distale con mandibola più lunga della mascella superiore.
Bocca di medie dimensioni, in posizione terminale, con mandibola più o meno prominente.
I denti sono conici, tutti uguali, inseriti su entrambe le mascelle e sul vomere.
Due paia di narici, quelle anteriori sono tubuliformi e poste in posizione molto avanzata.
Occhi piccoli, in posizione arretrata rispetto all'apertura della bocca ed al di sopra della medesima.
Fessura branchiale stretta, posta immediatamente avanti all'inserzione delle pinne pettorali.
Tutte le pinne sono,costituite da raggi molli.
Lunga pinna dorsale, con origine a circa metà della distanza tra l'apice delle pettorali e l'ano; pinna anale lunga, con origine posta davanti alla metà della lunghezza del corpo; entrambe confluiscono formando una pinna caudale diflocerca. Pinne ventrali assenti. Pinne pettorali normalmente sviluppate; pinne ventrali assenti.
Scaglie cicloidi molto piccole, di forma ellittica, con diametro maggiore di 2,0-2,5 mm e diametro minore di 0,6-0,7 mm, disposte in gruppi irregolari sul corpo, sul capo e alla base delle pinne; in genere sono poco evidenti perché nascoste da uno spesso strato di muco. Pelle viscida, per abbondante secrezione delle ghiandole mucipare di cui è ricca l'epidermide. Linea laterale evidente, situata lungo il centro dei fianchi, inizia dall'estremità superiore della fessura branchiale e raggiunge l'estremità posteriore del corpo. Colorazione variabile in rapporto all'habitat, alla taglia ed allo stadio di sviluppo dei soggetti, da bruno verdastra a bruno scura sul dorso, gradualmente più chiaro sui fianchi, con ventre bianco o giallastro.
L'aspetto degli occhi e la colorazione variano quando l'anguilla raggiunge la maturità sessuale.

HABITAT E PESCA

L'anguilla un pesce d'acqua dolce, anfibiotico nel periodo precedente e seguente la riproduzione nel senso che passa dalle acque dolci al mare per riprodursi (catadromia gonica) e torna allo stadio di larva dal mare alle acque dolci (potamotochia).

VALORE ECONOMICO E CARATTERISTICHE

Specie di notevole interesse commerciale, che viene anche allevata, commercializzata viva, fresca, congelata, marinata, salata ed essiccata, affumicata ed inscatolata. Il prezzo di mercato, molto variabile a seconda della pezzatura e della stagione, è sempre abbastanza elevato.