home page   |  Risultati della ricerca
 
Ricerca Avanzata » Abbotta pezziènde
categoria:  Prodotti di panetteria
Prodotto Composizione Processo Aziende
Regioni: Abruzzo,

ASPETTO DEL PRODOTTO

Abbotta pezziende è voce dialettale che significa "sazia il mendico" e già la traduzione ci dice che, similmente agli strozzapreti, si tratta di una pasta povera. Pasta del desiderio, più che d'uso, poichè in vaste plaghe abruzzesi, fino al secondo conflitto mondiale e oltre, il pasto dei contadini si limitava ad una pizza di granoturco e foglie di cavolo. Sulle tavole rurali la pasta compariva solo una o due volte l'anno e, anche nei ceti medi, si mangiava solo alle feste comandate.

INGREDIENTI
  • Farina di grano duro
  • Acqua
  • Sale
FASI DI PROCESSO

La farina setacciata sulla spianatoia viene impastata a lungo con l'acqua e un pizzico di sale. L'impasto sodo e liscio si unge con l'olio e si fa riposare, poi si tira in una sfoglia spessa circa 2 mm che viene avvolta sul matterello e tagliata lungo l'asse in due strisce alte circa 4 cm. Le strisce vengono sovrapposte e ritagliate obbliquamente a losanghe. La pasta si cuoce in abbondante acqua salata in ebollizione.