home page   |  Risultati della ricerca
 
Ricerca Avanzata » Agaricus bitorquis (prataiolo)
categoria:  Funghi e tartufi
Prodotto Composizione Processo Aziende
Foto Regione Lombardia - Ass. Mic. Bresadola
Regioni: Piemonte,Valle d'Aosta,Lombardia,Trentino-Alto-Adige,Trentino-Alto-Adige,Veneto,Friuli-Venezia Giulia,Liguria,Emilia-Romagna,Toscana,Umbria,Marche,Lazio,Abruzzo,Molise,Campania,Puglia,Basilicata,Calabria,Sicilia,Sardegna,

DENOMINAZIONE
  • Latina: Agaricus bitorquis (Quélet) Saccardo
  • Nome volgare: Prataiolo
HABITAT

spesso gregario su terreno nudo, sabbioso e compatto; lungo i viali, nei parchi, nelle zone golenali dei fiumi e dei torrenti, persino sotto l’asfalto; dalla tarda primavera all’autunno inoltrato.

ASPETTO
  • CAPPELLO:del diametro di 5,0-12,0 centimetri, prima emisferico, poi convesso-appianato, carnoso, sodo, da bianco puro a biancastro sporco, a volte ocraceo pallido, liscio o con alcune fibrille poco sviluppate, spesso ricoperto di terra; margine involuto e solo in età disteso.
  • IMENIO: lamelle da libere a leggermente adnate, strette (4- 6 mm), serrate, inizialmente rosa pallido, presto rosa-carne saturo e sporco, in età porpora-nero; taglio biancastro.
  • GAMBO: altezza di  4,0-8,0 centimketri per 2,0-4,0 centimetri di altezza, cilindrico, attenuato alla base, pieno, rigido, da biancastro a rosa sporco, alla sommità liscio o a fioccosità bianche; ornato da due anelli inferi, membranosi, bianchi, situati nella parte mediana e verso la base.
  • CARNE: spessa, quasi dura, al taglio, nocciola pallido, poi su tonalità rosa, rossiccio vinoso; sapore dolce, odore pronunciato e gradevole.
  • MICROSCOPIA: spore largamente ellissoidali, quasi rotondeggianti, lisce, al MS brune a sfumatura giallina, di dimensioni 4,5-6 × 4-5,5 µm; basidi tetrasporici; cellule marginali clavate. Sporata bruno-porpora.
UTILIZZAZIONE ALIMENTARE

...

NOTE

Buon commestibile. La specie è riconoscibile fra gli altri taxa della Sezione Bitorques, per la presenza di due anelli ben evidenti, l’odore gradevole e il gambo corto rispetto al diametro del cappello. La varietà validus cresce cespitosa, arrossa più fortemente e ha carne più compatta. Può essere confuso con A. campestris, che ha anello fugace, lamelle colorate più vivacemente ed è più fragile, e con A. bisporus, che possiede un anello semplice e basidi bisporici.